Il papillon o farfallino o bow-tie trae ispirazione dal fiocco indossato durante la guerra dei trent’anni. I soldati lo utilizzavano per chiudere la camicia sprovvista di bottoni.
Lo smoking e il frac esigono il papillon. Questo accessorio ha saputo imporsi anche al di fuori del dress-code, infatti il farfallino può essere realizzato in qualsiasi tipo di tessuto: lana, seta, velluto, anche in pelle e portato con jeans, pullover, gilet o giacca decostruita per uno stile urbano chic o street style.
I modelli più avenieristici sono in legno o ceramica. Ci sono vari modelli, ma i più usati sono quelli a punta di diamante e il classico. Il modello classico ha una linea essenziale elegante e lineare, ed è adatto alle occasioni più formali. Il papillon a punta di diamante è consigliato per quei signori non molto alti e con la forma del viso allungato.
Il papillon è ironico, se vogliamo un po’ ribelle, sicuramente chic. Mai usare papillon preconfezionati! Con 10 semplici passaggi si ottiene un perfetto cravattino. Fate attenzione però alle estremità del farfallino, che non devono superare in altezza le punte del colletto della camicia, ed in larghezza le linee laterali del viso.
Tanti i personaggi che hanno indossato e indossano il papillon: Abraham Lincoln, Hercule Poirot, Fred Astaire, Marlene Dietrich, Johnny Depp, ecc, tanto per citarne alcuni.
Oggi il papillon ha abbandonato la sua anima ribelle ed anarchica, ma ha mantenuto il suo fascino retrò e bohemie.
Madame Maddaline

#LAFERRIÈRE
Per qualsiasi informazione inviaci un email ad info@laferriere.it o visita il nostro Sito www.laferriere.it